NAPOLI: I CONVOCATI IN VISTA DELLA SAMPDORIA

Sampdoria-Napoli, domani a Marassi per la quinta giornata di Serie A alle ore 18.30.

Dirige il match l’arbitro Valeri di Roma

I convocati azzurri: Meret, Ospina, Marfella, Di Lorenzo, Juan Jesus, Koulibaly, Malcuit, Manolas, Mario Rui, Rrahmani, Zanoli, Anguissa, Elmas, Fabian Ruiz, Zielinski, Insigne, Lozano, Osimhen, Ounas, Petagna, Politano.

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado | Deja un comentario

LA JUVENTUS OTTIENE LA PRIMA VITTORIA STAGIONALE IN A

Successo sofferto per la formazione di Allegri, ma per i tifosi bianconeri arriva finalmente la prima vittoria stagionale in Serie A TIM. Lo Spezia ha giocato una buona partita e ha creato diversi pericoli dalle parti di Szczesny, decisivo nel finale con una parata d’istinto su Maggiore. Avvio di gara all’insegna dell’attenzione, con entrambe le squadre concentrate e caute negli attacchi, col pensiero soprattutto a non concedere spazi agli avversari. Alla mezz’ora Rabiot va in cielo di testa al limite dell’area per servire Kean, che lascia partire un tiro rasoterra imprendibile per Zoet. Passano 5′ e Gyasi pareggia con un destro deviato dalla difesa bianconera. Il secondo tempo si apre con il vantaggio dei padroni di casa con Antiste, sul cui tiro è ancora una volta determinante un tocco di Bonucci per ingannare Szczesny. Cala il gelo in casa Juventus, con Allegri che si gioca le carte Bernardeschi e Morata, invitando i suoi a non perdere la calma. E piano piano, con la fatica che affiora negli uomini di Motta, gli ospiti ribaltano la gara. Al 66′ pareggia Chiesa con un inserimento verticale in area. Al 72′ De Ligt firma il successo con un destro in mischia.

Resta qualche numero negativo per la squadra di Allegri (8 gol subiti nelle prime 5 partite, solo una volta ha fatto peggio negli ultimi 60 campionati – da 19 partite di A subisce almeno una rete), ma i tre punti potranno ridare slancio alla Juventus.

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado | Deja un comentario

EMPOLI E MILAN VINCONO 2 – 0

Tre punti ottenuti con lo stesso risultato per le squadre di Andreazzoli e Pioli.

Il maglie calcio Milan poco prezzo supera a San Siro il Venezia nel secondo tempo, dopo che nel primo non era riuscito a trovare la chiave per scardinare la trama allestita da Zanetti. Nella ripresa, grazie all’ingresso di forze fresche, prima segna Diaz con un tocco sottoporta su preciso assist di Theo Hernandez al 68′, poi raddoppia lo stesso terzino sinistro con un diagonale rasoterra al termine di una bella azione corale avviata da Saelemaekers, uno dei subentrati che ha determinato il risultato finale.

L’Empoli vince in trasferta a Cagliari replicando la bella prova che aveva offerto a Torino con la Juventus. Dopo il pareggio con la Lazio nella gara di esordio di Mazzarri i sardi hanno offerto una prestazione sottotono, avvicinandosi al gol solo con il palo di Keita quando il risultato già era a favore degli ospiti per la rete alla mezz’ora di Di Francesco, tornato a segnare dopo 728 giorni dalla sua ultima marcatura in A. Nel secondo tempo la formazione di Andreazzoli legittima il successo con il raddoppio di Stulac (tiro da fuori imprendibile per Cragno) e la traversa colpita poco dopo la metacampo da Henderson.

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado | Deja un comentario

FEDERICO DI FRANCESCO ALL’EMPOLI

Empoli Football Club comunica di aver raggiunto l’accordo con la S.P.A.L. srl per l’acquisizione a titolo temporaneo con diritto di riscatto delle prestazioni sportive di Federico Di Francesco.

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado , | Deja un comentario

IL NAPOLI UFFICIALIZZA L’ACQUISTO DI ANGUISSA

La SSC Napoli comunica di aver acquisito dal Fulham FC le prestazioni sportive di Andre Frank Zambo Anguissa con la formula del prestito con diritto di riscatto.

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado , | Deja un comentario

PRAET AL TORINO

maglie calcio Torino poco prezzo è lieto di annunciare di aver acquisito dal Leicester City Football Club, a titolo temporaneo con opzione per il trasferimento definitivo, il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Dennis Praet.

Praet è nato a Lovanio, in Belgio, il 14 maggio 1994. Cresciuto calcisticamente nelle giovanili del Genk, nel 2010 si è trasferito all’Anderlecht, formazione con la quale l’anno successivo ha debuttato in prima squadra nella Jupiler Pro League, il massimo campionato belga. Dopo cinque stagioni, nelle quali ha collezionato 182 presenze e 27 reti tra campionato e coppe, laureandosi per tre volte campione del Belgio, è stato acquistato dalla Sampdoria. Con i blucerchiati – con cui ha giocato dal 2016 al 2019 – ha debuttato in Serie A il 28 agosto 2016 in occasione della sfida vinta 2-1 contro l’Atalanta. Dopo 106 presenze e 4 gol, nel 2019 si è trasferito in Inghilterra, al Leicester City, formazione che nel 2021 ha vinto Coppa d’Inghilterra e Community Shield e con cui ha disputato le ultime due stagioni di Premier League.

Per Praet anche 13 presenze e 1 gol con la maglia della Nazionale belga.

Tutto il Torino Football Club accoglie Praet con un caloroso benvenuto.

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado , | Deja un comentario

BOSKO SUTALO NUOVO INNESTO NELLA DIFESA DELL’HELLAS VERONA

Hellas Verona FC comunica di aver acquisito da Atalanta Bergamasca Calcio – a titolo temporaneo, sino al 30 giugno 2022 – il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Boško Šutalo, che ha scelto il 31 come numero di maglia.

Nato a Metković, in Croazia, l’1 gennaio 2000, Šutalo è un difensore centrale ben strutturato fisicamente e duttile, essendo capace di ricoprire più ruoli in difesa.

Nella sua città natale – e più precisamente nel Neretva Metković, dove rimane per cinque anni – muove i primi passi col pallone. Successivamente si trasferisce dapprima al RNK Spalato e poi all’Osijek, in forza al quale disputa un buon campionato nella Seconda Squadra, venendo ben presto promosso in Prima, con la quale – dopo il debutto il 19 settembre 2018 in Coppa di Croazia nel vittorioso match (3-0) contro lo Zagorec – colleziona complessivamente 28 presenze nella Prva Liga, la massima divisione croata. Nella prima parte della stagione 2019/2020 viene impiegato da titolare anche in due partite dei preliminari di Europa League.

A fine gennaio 2020 si trasferisce a titolo definitivo all’Atalanta, con la quale debutta in Serie A il 2 luglio 2020 in Atalanta – Napoli 2-0. Con gli orobici ha disputato in totale 14 partite nella massima serie, più due in Coppa Italia, competizione nella quale ha trovato la via della rete il 14 gennaio 2021, andando a segno in Atalanta – Cagliari 3-1, ottavi di finale della rassegna continentale.

Šutalo ha giocato in tutte le Nazionali giovanili della Croazia sino all’Under 21, con la quale ha totalizzato 11 presenze e 1 gol, prendendo parte alla fase ad eliminazione diretta degli Europei di categoria, conclusisi per la Croazia – a fine maggio scorso – con l’eliminazione ai quarti di finale contro la Spagna a Maribor.

Hellas Verona FC rivolge un caloroso benvenuto a Boško Šutalo, augurandogli una stagione ricca di soddisfazioni – personali e di squadra – in maglia gialloblù.

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado | Deja un comentario

MOURINHO: «NON FARÒ TANTO TURNOVER, ABBIAMO BISOGNO DI GIOCARE»

José Mourinho ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Roma-Trabzonspor, ritorno del playoff di Conference League.

Ecco le parole del tecnico giallorosso.

L’abolizione dei gol in trasferta cambia l’impostazione delle partite, soprattutto di quella di ritorno?

“Un po’ sì. Credo ci saranno più supplementari di prima. Impostazione cambia, ma comunque il nostro obiettivo è sempre giocare per vincere. Noi sappiamo che un pareggio ci serve, ma penseremo al pareggio al minuto 80 o 85, in cui non correre nessun tipo di rischio, ma la mentalità deve essere quella di giocare una partita secca. Per questo non cambierà tanto”.

Le sue sensazioni dopo il primo impatto con l’Olimpico? E questa squadra ha ancora margini di miglioramento?

“Certo, tanti. Ho fatto i complimenti a Italiano perché noi due alleniamo i nostri giocatori da meno di due mesi. E quando la sua squadra arriva a quella partita giocando nel modo che ha giocato, gli ho fatto ovviamente i complimenti. Siamo noi due casi, ma anche tanti altri allenatori sono nuovi. Magari per Inzaghi dell’Inter è diverso, la squadra gioca a occhi chiusi, però per noi è più difficile. Noi dobbiamo migliorare tanto. Oggi abbiamo allenato una situazione di gioco che non mi è piaciuta contro la Fiorentina. Dove i ragazzi hanno la dinamica di fare in quel modo lì perché era così che lo facevano prima. E questa ovviamente non è una critica a Paulo, tutto il contrario. Quello che arriverà dopo me, sentirà lo stesso».

«Noi abbiamo le nostre idee. E io, Italiano, altri allenatori, siamo nella situazione in cui i giocatori stanno cercando gli automatismi. Prima è capire cosa vogliamo noi, poi dopo è allenare la dinamica. E poi verrà in modo automatico. C’è tanto da migliorare. Per questo io ero contento di quanto avevamo fatto perché sapevo che era difficile fare meglio. Se dal punto di vista difensivo è più facile migliorare la dinamica, dal punto di vista del gioco offensivo è più difficile. E ci vuole tempo».

«L’impatto con i tifosi? Bene, bene, benissimo. Siamo noi squadra che dobbiamo creare questa empatia. Dipende dal nostro modo di giocare. E se qualche volta tu non puoi giocare bene, i tifosi accetteranno una perfomance negativa. Saranno con la squadra dopo un risultato negativo. Ci sono cose che non sono negoziabili, che devono stare lì. I tifosi capiscono molto bene l’atteggiamento, il modo di essere professionista. E questa empatia dobbiamo crearla noi».

«Il rapporto sarà una conseguenza di un modo di come noi saremo in campo, di come noi ci dedicheremo al club. È nostra responsabilità. Non dobbiamo chiedere nulla ai tifosi, loro daranno quello che è giusto dare. Nostra responsabilità sarà di fare tutto per creare questa empatia”.

Il ruolo di Pellegrini è solo da trequartista centrale o può agire anche a centrocampo tra i mediani?

“Può fare tutto. Se noi avessimo tre Pellegrini, giocherebbero tutti e tre insieme nella squadra. Non ne lasceremmo mai uno fuori in panchina. È un giocatore molto funzionale, può adattarsi a più ruoli. L’altro giorno ha giocato anche decentrato sulla destra. Ovviamente dentro. Ha creato quella bellissima sensazione in cui Tammy ha preso la traversa. Lorenzo è intelligente, capisce il gioco, capisce cosa vuole il suo allenatore. Se ce ne fossero tre, giocherebbero tre”.

Finora ha utilizzato 12 giocatori nelle prime due partite. Farà turnover nella terza gara?

“Siamo in un momento in cui abbiamo bisogno di giocare. Abbiamo fatto un bel precampionato, ho dato minuti a tutti, le prime 3-4-5 partite sono stato di livello competitivo basso. Ma in questo momento abbiamo bisogno di giocare. C’è qualche giocatore che dobbiamo controllare molto bene da un punto di vista degli infortuni o di problemi, ma ce ne sono altri che hanno bisogno di giocare, di accumulare minuti di gioco. Non è il momento di fare tanti cambi”.

Che ruolo ha Diawara nella sua Roma? E vuole commentare l’episodio che lo ha riguardato fuori Trigoria?

“L’episodio è niente, non è stata un’aggressione fisica. Sono state parole che hanno determinato una piccola reazione. Non è un dramma, non c’è niente di speciale. Sul ruolo, lui è un giocatore della nostra rosa. Come voi sapete c’è un gruppo che era grande, adesso è più piccolo, di giocatori che non lavora con noi e che lavora a parte, mentre Diawara è un giocatore della nostra rosa».

«Il mercato è aperto fino al 31 agosto, può succedere qualcosa, ma può succedere che Diawara resti con noi. È un’opzione, è un giocatore con qualità, esperienza, un uomo buono, un professionista con qualità. Abbiamo un rapporto carino, un ragazzo fantastico, non sarà mai un problema per noi. Per questa ragione con Diawara siamo tranquilli. Non è un problema”.

Trova giusto che in Conference League non ci sia la Var?

“Ho detto già nella prima partita, ci dobbiamo adattare un po’ a questa cosa. Continuo a pensare che il gol del Trabzonspor magari è in fuorigioco, però ci dobbiamo adattare. Come minimo domani avremo goal line tecnology. che non abbiamo avuto in Turchia. È già un miglioramento. Capisco la difficoltà a livello UEFA, è una competizione nuova, una competizione che in fase di playoff e gironi di paesi dove gli stadi non hanno stadi con condizioni tecnologiche per avere VAR».

«Si deve accettare come competizione che deve crescere. E fare crescere tanti paesi che saranno in questa competizione per la prima volta. Non siamo stati fortunati con il sorteggio, ma ci sono tanti avversari di tanti paesi dove si deve accettare che è un po’ difficile. Vediamo se arriviamo in finale, dove ci sarà il var…”.

Ha parlato di empatia con il pubblico. Dieci anni fa l’empatia vincente arrivò creando un fortino contro un ipotetico nemico e la squadra si fomentava insieme alla gente, così da arrivare al famoso “rumore dei nemici”. Anche a Roma sarà costretto a questo tipo di cosa o c’è una nuova versione di Mourinho?

“La nuova versione che il nemico è il Trabzonspor. E a partire da venerdì il nemico sarà la Salernitana. Non siamo in condizione di fare questo, di porci un obiettivo, di dire questi saranno i nostri due o tre nemici. Non siamo in condizione di fare questo. Siamo una squadra in crescita, che si deve sviluppare tanto nel tempo. Vogliamo cercare di vincere ogni partita e il focus sarà sempre rivolto sulla prossima partita. Domani la Conference League sarà più importante della Serie A. Non penso a tanti cambi, non penso al turnover. Per noi domani è la partita”.

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado | Deja un comentario

MILAN, COMUNICATO UFFICIALE: PIETRO PELLEGRI

maglie calcio Milan poco prezzo è lieto di annunciare di aver acquisito, a titolo temporaneo con opzione per l’acquisizione definitiva che diventa obbligo al verificarsi di determinate condizioni, il diritto alle prestazioni sportive dell’attaccante Pietro Pellegri da AS Monaco FC.

Il calciatore indosserà la maglia numero 64.

Nato a Genova il 17 marzo 2001, il giovane attaccante esordisce in Serie A il 22 dicembre 2016, all’età di 15 anni, in occasione della partita Torino-Genoa.

Pellegri colleziona 33 presenze tra Serie A (nove), Coppa Italia (una), Ligue 1 (22) e Coppa di Francia (una), segnando complessivamente cinque reti (tre in Serie A e due in Ligue 1).

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado | Deja un comentario

HERNANI E’ UN GIOCATORE DEL GENOA

Hernani Azevedo Junior è un nuovo giocatore del Genoa. Il centrocampista, nato a São Gonçalo do Sapucaí, in Brasile, il 27 marzo 1994, arriva in rossoblù in prestito con obbligo di riscatto dal Parma Calcio 1913. Nell’ultimo anno in Serie A TIM ha segnato 7 gol e fornito 3 assist vincenti. In carriera, tra le altre, ha indossato le maglie di Parma, Zenit San Pietroburgo, Saint-Etienne e Atletico Paranaense. Con il club russo Hernani ha vinto la Prem’er-Liga nella stagione 2018/19. Vanta inoltre 14 presenze con il Brasile U17, con cui si è laureato campione del Sud America nel 2011.

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado | Deja un comentario