Bergomi: «Dybala né campione, né fuoriclasse». E Di Canio…

Bergomi: "Dybala né campione, né fuoriclasse". E Di Canio...

Giudizi non proprio entusiasmanti per il numero 10 della Juve dagli opinionisti del salotto di Sky Calcio Club

La critica stronca Dybala, nel salotto di Sky Calcio Club. Sia Bergomi sia Di Canio hanno espresso il loro giudizio non esaltante nei confronti del numero 10 argentino della Juve. “Un grande giocatore, ma non un fuoriclasse, né tantomeno un campione – ha detto Bergomi – è normale che sia dietro alle gerarchie rispetto a Cristiano Ronaldo”.

Poi Di Canio ha rincarato la dose: “È un grandissimo giocatore, ma i fuoriclasse sono due: Cristiano Ronaldo e Lionel Messi. Se guardiamo cosa è successo quest’estate la Juventus lo stava scambiando con Lukaku, poi nessuno lo ha più cercato con tanta insistenza”.

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado | Deja un comentario

Daily Star: «Inter, Godin tra Manchester United e Tottenham»

Daily Star:

Come riporta il tabloid inglese, il difensore potrebbe lasciare Milano dopo appena un stagione per provare l’esperienza in Premier League

ROMA – L’avventura di Diego Godin all’Inter sembra già al capolinea. Il difensore uruguayano, arrivato la scorsa estate a Milano dopo diverse stagioni all’Atletico Madrid, potrebbe lasciare già il club nerazzurro nella prossima sessione di calciomercato. Godin, inizialmente, era riuscito ad entrare subito nei meccanismi tattici di Antonio Conte conquistando la maglia da titolare nella difesa nerazzurra nei primi impegni stagionali ma nel corso della stagione ha poi perso la titolarità, rimanendo ai margini del progetto del tecnico interista che utilizza la difesa a 3 e in diverse circostanze ha preferito il giovane Bastoni all’esperto Godin.

Il futuro del difensore ex Atletico sembra sempre più lontano dall’Inter. Come riporta il Daily Star, che riprende anche le indiscrezioni del nostro quotidiano, Manchester United e Tottenham sarebbero le destinazioni più accreditate per l’uruguayano nella prossima stagione.

Acquisto maglie calcio personalizzate online,maglia Inter 2020
personalizzate,per fornire il miglior servizio al prezzo più basso. Benvenuti a questo acquisto.

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado , | Deja un comentario

Gravina: «Vogliamo finire i campionati, non abbiamo scadenze»

Gravina:

Il presidente della Figc guarda alla ripresa del calcio: «Ci affideremo alle indicazioni della Fifa e dei nostri esperti. Possiamo giocare anche in estate»

TORINO – «Non appena ce ne saranno le condizioni, finiremo i campionati«. Così il presidente della Figc, Gabriele Gravina, intervenuto via Skype ai microfoni di Sky Calcio Club, aggiungendo che «non abbiamo una scadenza, ci affideremo alle indicazioni della Fifa e del nostro comitato tecnico-scientifico«. «Presto ci sarà una riunione, abbiamo una procedura e presto la comunicheremo. Inizieremo, mi auguro a inizio mese, con dei controlli per garantire la negatività a cui seguirà l’allenamento«, ha dichiarato Gravina. «Giocare in estate? Non abbiamo una scadenza, ma l’idea è di completare i campionati«, ha ribadito Gravina.

«Sento da più parti voci contrastanti, ma bisogna fare chiarezza. Oggi siamo nelle condizioni di dover rispettare le indicazioni che arrivano della autorità. Non possiamo rischiare ma fino a quando non ci sarà impedito da condizioni oggettive, noi dobbiamo definire i nostri campionati«, ha detto ancora Gravina. «La ragione è facilmente intuibile, la mancata definizione dei nostri organici e qualunque scelta che può derivare dal non completamente o l’annullamento delle competizioni porterebbe a conseguenze negative per il mondo del calcio e non solo«, ha spiegato il presidente federale.

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado | Deja un comentario

13 aprile 1980: tris Juve, Roma ko

13 aprile 1980: tris Juve, Roma ko

I bianconeri grazie alle reti di Gentile, Scirea e Bettega sfatano il tabù Olimpico e tornano alla vittoria più di tre anni dopo l’ultima volta. Inutile per i giallorossi la rete del momentaneo 2-1 firmata Pruzzo

È il 13 aprile 1980 e la Roma di Liedholm ospita allo stadio Olimpico la Juve di Giovanni Trapattoni. I giallorossi sono reduci da due pesanti ko: 3-0 contro l’Ascoli e 3-1 al Comunale di Firenze contro la Fiorentina. La Vecchia Signora, invece, dopo la sconfitta a Cagliari, ha battuto l’Avellino in casa grazie alle reti di Tardelli e Bettega e insegue in classifica la capolista Inter, a sette punti di distanza.

Zoff e compagni sono chiamati a sfatare il tabù Olimpico che dura da oltre tre anni: l’ultimo successo bianconero in casa della Roma risale infatti al 12 gennaio 1976, quando una rete di Bettega regalò la vittoria alla squadra allora allenata da Carlo Parola. La Juve, tra l’altro, deve smaltire anche le fatiche di Highbury dove, quattro giorni prima, ha affrontato l’Arsenal (1-1) nella semifinale d’andata di Coppa delle CoppeGentileScirea e Bettega firmano il ritorno al successo dei bianconeri all’Olimpico mantenendo vive le speranza scudetto, complice anche il pareggio dell’Inter al Curi contro il Perugia (0-0). Per la Roma inutile il gol del momentaneo 2-1 di Pruzzo.

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado | Deja un comentario

Da Emerson Palmieri a Telles: Juve, rivoluzione terzini

Da Emerson Palmieri a Telles: Juve, rivoluzione terzini

Se partisse Alex Sandro, occhio al brasiliano del Porto. E non solo…

TORINO – Torres, dunque, potrebbe completare (con Kulusevski) la piccola grande rivoluzione Juventus a tema esterni offensivi. Anche qualche metro più indietro, però, in linea di difesa, qualcosa bolle in pentola. E – in base ad un effetto a catena come al solito acceso da eventuali allettanti offerte per chi già c’è – non è da escludere che il direttore generale Fabio Paratici possa sfornare qualche colpo ad effetto.

Nelle strategie sinora prese in esame ci sono diversi piani d’azione: si va dai ritocchi alle svolte. Facendo nomi e cognomi, si va dagli Emerson Palmieri (che comunque, attenzione: piace eccome ed è nel mirino della dirigenza da anni) ad Alex Telles. Cambiano. Cambiano un po’ le caratteristiche, cambiano un po’ le valutazioni. A prescindere dai ritocchi al ribasso sui prezzi che la pandemia lascerà in dote, il famoso discorso della potenza di fuoco su cui parametrare mercato e operazioni: a fronte di determinate entrate possono relazionarsi determinate uscite.

Ma andiamo per ordine e partiamo da un dato di fatto: la Juventus deve riequilibrare il suo reparto terzini. A sinistra, di ruolo, c’è Alex Sandro. E basta. Al limite si possono adattare Mattia De Sciglio o Danilo, ma il loro habitat naturale è la corsia destra. Laddove da quest’anno ha iniziato ad agire magistralmente anche Cuadrado, fresco di rinnovo.

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado | Deja un comentario

Sampdoria, Ranieri: «Se si riprenderà, sarà campionato falsato»

Sampdoria, Ranieri:

Le dichiarazioni del tecnico blucerchiato sulla possibile ripresa della Serie A dopo l’emergenza Coronavirus: «Decidiamo titoli e salvezza ma prima ok medici»

TORINO – «Se si riprenderà, io credo che questo troncone di campionato possa stravolgere i risultati tecnici, perchè dopo un mese o più di inattività, sicuramente ci sarà chi partirà meglio e chi partirà peggio. Per me sarà sempre un campionato falsato perchè non c’è stata la regolarità consueta. Poi credo che sia anche giusto che ognuno si giochi il campionato per vincerlo o per la salvezza sul campo». Così Claudio Ranieri, allenatore della Sampdoria a «Radio anch’io» dice la sua sulla possibile ripresa del campionato e sulla sua validità dopo una lunga sosta per colpa della pandemia di Coronavirus Covid-19.

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado | Deja un comentario

L’importanza di Chiellini per il futuro della Juventus

Giorgio Chiellini. Getty

Senza il suo capitano e leader, la capolista non ha più avuto la solidità difensiva che la contraddistingueva. Ora Giorgio dovrà ritrovare la condizione

“Un capitano, c’è solo un capitano”. È bastato un attimo, il tempo di vedere Giorgio Chiellini alzarsi dalla panchina ed è partito il coro di tutto lo Stadium. Un coro riservato soltanto ai grandi, come Del Piero, che poi si è trasformato in un boato quando il difensore è rientrato in campo, dopo quasi sei mesi, ricevendo la fascia da Bonucci. Il numero 3 riapparso al minuto 33 del secondo tempo sembra un messaggio del destino, prima tappa del suo definitivo recupero atteso con ansia da tutti, a cominciare da Sarri e Mancini.

Acquisto maglie calcio poco prezzo online,maglia juve 2020
personalizzate,per fornire il miglior servizio al prezzo più basso. Benvenuti a questo acquisto.

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado , | Deja un comentario

La Roma recupera i pezzi: Diawara col gruppo, rientra a marzo

Amadou Diawara. LaPresse

Il regista della Guinea, fuori dalla partita di Coppa Italia con la Juve, presto tornerà in campo. Ma a fine stagione dovrà comunque operarsi al ginocchio sinistro

Mancini e Mkhitaryan con l’Atalanta, molto probabilmente Veretout e Cristante con il Gent. Con Diawara lì, alla finestra, con la speranza presto di tornare ad aiutare la squadra in un momento di grande difficoltà. Nel momento in cui la Roma sta per tornare all’antico in mezzo al campo, la bella notizia che arriva da Trigoria è proprio quella di Diawara.

LA SITUAZIONE—   Il regista della Guinea, infatti, questa mattina è tornato a lavorare con il gruppo, anche se solo in parte. Per Fonseca un sorriso in un mare di lacrime, con Diawara che nei giorni scorsi ha avuto una visita di controllo dal dottor Cerulli, che di persona ha constatato come la terapia conservativa a cui è stato sottoposto il giocatore (per la lesione del menisco esterno del ginocchio sinistro) stia dando effettivamente i suoi frutti. Diawara si era infortunato il 22 gennaio scorso, nella sfida di Coppa Italia di Torino, contro la Juventus. La prima ipotesi era stata l’operazione (a cui Diawara dovrà comunque sottoporsi a fine stagione), poi si è scelta la strada della terapia conservativa, con Diawara che ha iniziato a lavorare tantissimo in piscina. Ora il giocatore verrà monitorato di giorno in giorno, sperando di riaverlo il prima possibile. Difficile fare tabelle di marcia, ma marzo (se tutto andrà ovviamente bene) potrebbe essere il mese giusto per rivederlo in campo. Nel frattempo, però, si è fermato il turco Cetin per una botta presa ieri in allenamento.
Publicado en Sin clasificar | Etiquetado | Deja un comentario

Kondogbia: «Chi passa tra Valencia e Atalanta diventa la sorpresa»

Geoffrey Kondogbia, 27 anni. Epa

L’ex interista è un leader della squadra spagnola: “Noi siamo più esperti, ma dobbiamo fare bene a San Siro. Favorito? 50 e 50…”

Bei ricordi. Nonostante tutto. Geoffrey Kondogbia torna a San Siro dove ha vissuto due anni a corrente alternata, tra il 2015 e il 2017. E ritrova l’Atalanta di Gasperini contro la quale ha ottenuto la maggior goleada della sua vita, un 7-1 con triplette di Icardi e Banega, nel marzo 2017.

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado | Deja un comentario

I (tanti) milioni spesi, i flop, Ronaldo e il Triplete: 25 anni fa iniziava l’era Moratti

Moratti con Ronaldo e con la Champions vinta nel 2010.

Il 18 febbraio 1995, alla vigilia della gara col Brescia, Massimo Moratti acquista il club da Ernesto Pellegrini per 55 miliardi di lire. Quel giorno inizia l’epopea del presidente-tifoso

Il 18 febbraio del 1995, venticinque anni fa, era un sabato. L’Inter di Ottavio Bianchi e Dennis Bergkamp avrebbe giocato il giorno dopo contro il Brescia, ma le attenzioni dell’universo nerazzurro in quella vigilia della ventesima giornata di campionato sono tutte sul cambio di proprietà: Ernesto Pellegrini presidente uscente e Massimo Moratti, nuovo proprietario, dopo quattro mesi di trattative, quella mattina firmano il contratto che riporta l’Inter nella famiglia di Angelo, l’imprenditore milanese del petrolio che l’aveva resa famosa negli anni Sessanta, conquistando due Coppe dei Campioni, due Coppe Intercontinentali e gli scudetti 1963-65-66.

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado | Deja un comentario