SARRI: «SIAMO STATI ATTENTI E INTENSI»

Al termine del successo per 2-0 contro il Bayern Leverkusen il tecnico della Juventus Maurizio Sarri ha parlato in conferenza stampa.

«Sono stato molto contento per come la squadra si è applicata e ha avuto voglia di fare risultato. Era una partita pericolosa, da questo punto di vista, e invece siamo stati attenti e intensi. In alcuni momenti abbiamo sbagliato tecnicamente, in altri abbiamo fatto molto meglio. Il tridente d’attacco? Nel primo tempo non era il momento, nella ripresa si aprivano grandi spazi, e quindi si sono create le condizioni per farli rendere al meglio». Sul futuro della competizione: «Adesso è rimasto il meglio in Europa, e chiunque ci tocchi sarà una squadra di grande spessore; a livello di sorteggio non abbiamo preferenze, anche se una è chiaramente pericolosissima. Bisognerà essere al top, da ora in poi se si sbaglia partita si rischia di uscire. Adesso per noi è importante giocare un po’ meno. Si può lavorare, recuperare gli infortunati, e progredire. Una favorita per la Champions? Se devo rispondere al volo, dico Manchester City».

Sui singoli: «E’ evidente che Ronaldo è un giocatore superiore, ha vinto 5 volte il Pallone d’Oro. Ma questo non basta per vincere sempre e comunque, bisogna metterlo nelle condizioni di rendere al meglio. Demiral? Hanno fatto una buona partita tutti e 4 dietro, poi Merih è aggressivo, esplosivo e veloce, ha dato segnali di sicurezza e strapotere fisico. Ma ripeto, la linea ha fatto molto bene, ed è una cosa che mi dà grande soddisfazione. Buffon ha giocato bene, nel primo tempo è stato chiamato in causa, dando sensazione di sicurezza».

Esta entrada fue publicada en Sin clasificar. Guarda el enlace permanente.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *