JUVENTUS: LE DICHIARAZIONI DI MISTER PIRLO E DANILO

Queste le dichiarazioni rilasciate da Mister Andrea Pirlo e dal difensore bianconero Danilo nella conferenza stampa alla vigilia della sfida di PS5 Supercup tra Juventus e Napoli:

ANDREA PIRLO
«Abbiamo tanta voglia di voltare pagina, con tanta determinazione per portarci a casa questo trofeo. La partita di domenica è da cancellare ma abbiamo la fortuna di giocare subito. C’è tanta voglia di rivalsa e di dimostrare che non siamo quelli di San Siro».
“Il calcio è questo, ora abbiamo una finale e le finali si devono vincere quindi siamo concentrati solo su questa partita. Non devo lavorare sulla testa dei miei giocatori, sono campioni e sanno cosa fare»
“Il Napoli è una squadra forte, lo sta dimostrando ma lo aveva già dimostrato l’anno scorso con l’arrivo di Gattuso in panchina, è una squadra molto tecnica che ama giocare il pallone»

DANILO
«Dobbiamo fare qualcosa di diverso da quello che abbiamo fatto nell’ultima partita e dobbiamo esser più concentrati e più bravi dal primo minuto fino alla fine, perché queste partite bisogna giocarle con coraggio e giocare la palla veramente, ma noi abbiamo dato dimostrazione in tante altre gare che abbiamo una squadra forte e quindi è quello che dobbiamo dimostrare».
“Siamo fortunati che dopo tre giorni dall’ultima partita abbiamo l’opportunità di giocare una sfida con una squadra forte con buoni calciatori e un allenatore forte, quindi è la partita giusta per dimostrare quello che siamo»

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado | Deja un comentario

PS5 SUPERCUP IN VISITA ALL’A.O.U. DI MODENA

In occasione della PS5 SUPERCUP, un grande evento nazionale in programma il 20 gennaio alle 21.00 al Mapei Stadium di Reggio Emilia, per la prima volta in Emilia Romagna, il Presidente della Regione Emilia – Romagna, Stefano Bonaccini, accompagnato da una delegazione di Lega Serie A ha incontrato i vertici dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena, di UNIMORE e del Dipartimento Materno – Infantile per portare la loro vicinanza al personale sanitario e ai bambini ricoverati al Policlinico ed esprimere un ringraziamento a tutti gli operatori e i professionisti della Sanità in un momento così drammatico.

Ciro Ferrara, legend Serie A ed ex calciatore di Juventus e Napoli, le due squadre che scenderanno in campo stasera, ha consegnato un omaggio speciale al Prof. Iughetti, Direttore del Dipartimento Materno-infantile: una maglia da gioco del Napoli personalizzata con il numero 10 e la dicitura A.O.U MODENA e una maglia della Juventus autografata da Cristiano Ronaldo.

Protagonista il Dipartimento Materno-Infantile dell’AOU DI MODENA. I bambini del Reparto di Pediatria hanno ricevuto una sorpresa: l’introvabile PS5, donata dal Title Sponsor della Manifestazione Sony Interactive Entertainment Italia al reparto di Pediatria, e l’ultimo album di figurine Panini.

“Poter ospitare, per la prima volta in Emilia-Romagna, questa prestigiosa competizione è motivo per noi di grande orgoglio – ha sottolineato il presidente della Regione, Stefano Bonaccini -: desidero quindi ringraziare la Lega Serie A e tutti coloro che si sono adoperati e hanno lavorato per la realizzazione di quest’evento. Crediamo fortemente che lo sport sia uno strumento formidabile di socialità e di promozione di corretti stili di vita: per questo, come Regione, investiamo risorse ed energie nella realizzazione di spazi, programmi e manifestazioni. Ma non finisce qui – ha aggiunto il presidente -: accogliere un grande evento nazionale, e i suoi protagonisti, in questo periodo così difficile per tutti noi, è una spinta in più, un’iniezione di coraggio. Colgo l’occasione, ancora una volta, per dire il mio ‘grazie’, unito a quello dell’intera comunità emiliano-romagnola, al personale sanitario dell’Azienda ospedaliero-universitaria di Modena, e di tutta la sanità regionale, per l’eroico lavoro svolto al servizio dei pazienti dall’inizio della pandemia. Anche noi stiamo giocando una partita durissima: e siamo certi che, nonostante le tante difficoltà, ne usciremo più forti e uniti di prima”.

“Porto i saluti del Sindaco – ha affermato l’Assessore all’Istruzione, Formazione professionale, Sport, Pari opportunità del Comune di Modena Grazia Baracchi – e i suoi ringraziamenti a tutti i presenti ai quali aggiungo con piacere i miei. Come assessore, tra l’altro allo Sport e all’Istruzione, conosco l’importanza dello sport come elemento didattico per la crescita di ragazze e ragazzi. Grazie di essere qui”.

«Grazie di cuore alla Lega Serie A per avermi permesso di entrare a far parte delle Leggende della Serie A e alla Regione Emilia-Romagna, virtuosa sia in campo solidale che sportivo – ha dichiarato Ciro Ferrara, Legend di Serie A ed ex calciatore di Juventus e Napoli -. Ringrazio in modo particolare gli operatori sanitari per il lavoro incredibile che svolgono, grazie a loro riusciremo a tornare ad una vita normale. È un onore per me essere qui oggi, il motivo è molto nobile. Sono molto emozionato anche per stasera, a questa competizione tengo in modo particolare, Juventus e Napoli sono le due squadre dove ho militato e devo loro tantissimo. Ho vissuto 21 anni di professionismo ad altissimi livelli, collezionando tante vittorie ma anche pesanti sconfitte, che mi hanno forgiato e spinto a combattere».

«Grazie da parte di tutta la Lega Serie A per averci invitato qui quest’oggi – ha commentato Michele Ciccarese, Direttore Marketing&Commerciale di Lega Serie A -. Il calcio ha valore sociale e culturale e in un anno difficile come questo sappiamo di ricoprire un ruolo ancora più importante. Quando a giugno è ripreso il Campionato, il calcio ha subito manifestato la volontà di dire GRAZIE ai medici, agli infermieri e agli operatori sanitari per il loro eccezionale lavoro. Continueremo a farlo anche questa sera, trasmettendo questo messaggio in oltre 150 Paesi del mondo. Ringrazio la Regione Emilia-Romagna e tutti gli organizzatori, non abbiamo esitato un secondo nel scegliere di venire qui a disputare la PS5 Supercup, in un territorio che sa bene come organizzare eventi di rilevanza internazionale».

“Essere testimonial riconosciuti e riconoscibili in un momento di grande emergenza, emotività e coinvolgimento collettivo come questo che stiamo affrontando ha una valenza che va oltre la semplice attività di sensibilizzazione e promozione delle tematiche sanitarie – ha spiegato il Direttore Generale Claudio Vagnini – I valori comuni tra sanitari e atleti sono diversi. Anzitutto, passione, sacrificio e impegno, perché da solo il talento non basta. Ma anche umiltà e rispetto, perché per diventare un grande calciatore, un valido ricercatore o un bravo medico è fondamentale riconoscere dapprima i propri limiti e lavorare per migliorarsi sempre. Ultimo, ma non ultimo, non dobbiamo dimenticare l’elemento che può fare la differenza, il lavoro di squadra, che soprattutto durante la partita decisiva di questi mesi difficilissimi ci ha permesso di non mollare la presa e di mettere al centro le competenze di ciascuno”.

“A nome della Facoltà di Medicina e Chirurgia e di tutta UNIMORE – ha commentato il Presidente della Facoltà prof. Giorgio De Santis – do il benvenuto alle autorità regionali e alle delegazioni di Lega Serie A e delle società impegnate stasera nella finale di Supercoppa.  Per noi è un onore accogliervi nel luogo dove formiamo tanti giovani medici e personale sanitario del futuro.  Voglio ringraziarvi per la sensibilità mostrata verso il lavoro dei colleghi del Dipartimento Materno infantile e verso i bambini ricoverati. Come nello sport, del resto, anche in medicina sono fondamentali valori come il gioco di squadra, l’impegno, il lavoro. Grazie a tutti e, per le squadre che scenderanno in campo stasera, in bocca lupo.”

“A nome dei miei colleghi del Dipartimento Materno Infantile – ha aggiunto il prof. Lorenzo Iughetti – desidero ringraziare tutti voi per essere qui. La bellezza dello sport è quella di farci tornare tutti un po’ bambini e di regalarci momenti di svago e di magia. La vostra visita, quindi, è davvero gradita sia per noi sanitari che per i nostri pazienti ai quali faremo avere tutti i doni che ci avete portato e che non avete potuto consegnare di persona come so che avreste voluto fare. Grazie”.

La visita ha ribadito i ringraziamenti della Regione Emilia-Romagna e della Lega Serie A nei confronti di medici, operatori sanitari e ricercatori che lavorano con dedizione e professionalità in tutti i settori della medicina.

Publicado en Sin clasificar | Deja un comentario

ITALIANO: «LA VITTORIA AL PICCO CI MANCAVA, IMPORTANTE AVER DATO CONTINUITÀ»

Lo Spezia batte la Sampdoria 2-1 e conquista la prima vittoria al Picco in Serie A, nonchè il secondo successo consecutivo; al termine della gara, è il tecnico aquilotto Vincenzo Italiano a commentare la prestazione dei suoi ragazzi: «Siamo felicissimi di aver ottenuto questa vittoria, ci tenevamo tanto perché volevamo dar seguito al successo di Napoli. Anche dal punto di vista della prestazione abbiamo fatto un altro passo avanti, quindi non posso che essere contento.

Son soddisfatto perché siamo riusciti a trovare continuità, questa è la seconda vittoria consecutiva, la prima in casa, e devo dire che stasera la squadra ha meritato i 3 punti; l’approccio mi è piaciuto tanto, la mezz’ora iniziale penso sia stata figlia dell’entusiasmo di Napoli.

Questa doppia vittoria per noi è un grande risultato, ma ora dovremo già pensare alla prossima gara, sapendo che c’è ancora da crescere e da maturare. 

Abbiamo ottenuto il rigore su una situazione preparata, i ragazzi oggi han dimostrato di essere una squadra che se crede e se ha voglia di vincere le partite lo può fare, anche da questo punto di vista sto notando passi in avanti».

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado | Deja un comentario

LE STATISTICHE DELLA 17ª GIORNATA

Netco Sports, partner della Lega Serie A per i dati ufficiali del Campionato, ha reso note le statistiche relative alla 17ª​ Giornata di Andata della Serie A TIM 2020/2021.

La formazione che ha percorso più chilometri nell’ultimo turno di Serie A TIM è stata il Napoli (116.397Km), seguita dall’Inter (116.119Km) e dall’Udinese (115.105Km). Tra i singoli due centrocampisti dell’Inter figurano ai primi due posti in questa graduatoria: Marcelo Brozovic (13.558Km) e Nicolò Barella (12.559Km), seguiti da Sergej Milinkovic-Savic della Lazio (12.550Km).

Nicolò Barella è stato il calciatore che ha fatto registrare la velocità di punta più alta (33.22Km/h), al secondo posto di giornata Dusan Vlahovic (34.03Km/h) al terzo posto il difensore del Parma Bruno Alves (33.97Km/h).

La squadra che ha effettuato più dribbling è stata l’Atalanta (22), al secondo posto Parma e Sassuolo (19), al terzo il Bologna con 15 dribbling effettuati. Tra i singoli il miglior calciatore di giornata è stato Josip Ilicic che ha effettuato 10 dribbling, seguito da Traore del Sassuolo (8) e Gervinho del Parma (7).

Il portiere che ha effettuato più parate è stato l’estremo difensore del Benevento Lorenzo Montipò che ha respinto 9 conclusioni avversarie. Seguono Alex Meret (7) e Samir Handanovic (6). Diego Godin è stato il calciatore che ha effettuato più recuperi, 17 in totale per il difensore del Cagliari, seguito da Nikola Milenkovic (15) e da Claudio Terzi (14)

L’Atalanta è stata la squadra che è arrivata più volte alla conclusione con 26 tiri complessivi, seguita dalla Lazio (21) e dalla Juventus (20). Il calciatore che è arrivato più volte al tiro è stato Lorenzo Insigne con 9 conclusioni complessive, mentre quello che ha centrato più volte lo specchio della porta è stato Josip Ilicic (4), seguito da Cristiano Ronaldo, Muriel e Lasagna (3).

Dopo 17 giornate il miglior attacco è quello dell’Inter che ha realizzato 43 reti, seguita dall’Atalanta (40) e da Milan e Roma (37). Le migliori difese del campionato sono quelle di Hellas Verona, Juventus e Napoli che hanno subito fino a questo momento 16 reti. Seguono il Milan (19) e l’Atalanta (22).

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado , , | Deja un comentario

HAKAN CALHANOGLU MVP DEL MESE DI DICEMBRE

Il premio MVP di dicembre è stato assegnato al calciatore del Milan Hakan Calhanoglu. La consegna del trofeo avverrà nel pre-partita di  Milan-Juventus, in programma mercoledì 6 gennaio a San Siro.

La classifica è stata redatta secondo le rilevazioni statistiche di Stats Perform  (sistema brevettato nel 2010 con K-Sport), con l’ausilio dei dati di tracking registrati da Netco Sports. Per il calcolo finale sono state considerate le giornate dalla 10ª alla 14ª della Serie A TIM 2020/2021.

Tra le principali caratteristiche che hanno permesso al numero 10 rossonero di primeggiare su altri grandi campioni si evidenziano i seguenti dati:

– una performance di efficienza tecnica del 95%, con un picco del 97% nella gara contro la Lazio;
– riesce ad esaltare le qualità dei compagni grazie alla capacità di optare per le scelte di gioco ottimali (K-Solution 95%);
– è uno dei calciatori più efficaci in fase di possesso: completa con successo il 50% dei passaggi tentati ad alto coefficiente di difficoltà e sfiora il 95% di aggressività offensiva;
– grazie alla buona condizione atletica (efficienza fisica del 91%) e ad una raggiunta maturità tattica (K-Movement 93%) non ha mai cali di attenzione (non sbaglia mai i passaggi di difficoltà medio-bassa).

“Hakan Calhanoglu è certamente uno dei grandi protagonisti del nostro Campionato e in questa prima parte di stagione si è confermato un calciatore determinante. Le sue qualità tecniche, le giocate di alto livello e la capacità di mettersi al servizio dei compagni sono un vero valore aggiunto per il Milan, come dimostrano i 5 assist realizzati nel solo mese di dicembre dal centrocampista rossonero”, ha dichiarato Luigi De Siervo, Amministratore Delegato della Lega Serie A.

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado , | Deja un comentario

FONSECA: «CON IL CROTONE NON SARÀ FACILE, SERVIRÀ MOLTA AMBIZIONE»

Secondo impegno nel 2021 per la Roma di Paulo Fonseca. I giallorossi si recheranno mercoledì 6 allo Stadio Ezio Scida per affrontare il Crotone. La sfida è valida per la 16a giornata di Campionato.

L’allenatore ha risposto così in conferenza stampa alle domande inviate dai giornalisti.

Con la Samp è stata una partita faticosa e dopo il Crotone ci saranno Inter e Lazio: è meglio dare continuità a questo gruppo o farà del turnover?

“Come ha detto bene lei, con la Samp è stata una partita fisicamente pesante per la squadra. Il problema è che non abbiamo tempo per recuperare. Non sto pensando alle altre partite ma solo a questa con il Crotone. Possibilmente, cambierò due o tre giocatori. Sostituendo due o tre giocatori, l’intenzione della squadra non è mai cambiata. Per quanto riguarda i calciatori che scenderanno in campo, vediamo domani”.

Tiago Pinto, e soprattutto la proprietà, si rendono conto dell’importanza di questo momento?

“Sì, sanno quali sono le necessità della squadra. Stiamo parlando e stiamo lavorando insieme per rafforzare la squadra”.

È vero che non ha fatto richieste di mercato specifiche alla Società?

“Io sto parlando con Tiago. Lui sa di quali giocatori abbiamo bisogno, lui conosce i nomi che possono migliorare la squadra, secondo me. Sono diversi. Vediamo che succede”.

Ritiene che sia più importante avere dei forti ricambi nel secondo tempo oppure partire subito forti per chiudere la gara il prima possibile?

“Indipendentemente da chi scenderà in campo domani, ho parlato di questo con i giocatori: il Crotone è una bellissima squadra: non possiamo guardare la loro posizione di classifica, ma quello che hanno fatto nelle precedenti gare. Io ho guardato quello che hanno fatto con l’Inter e ho visto una squadra con grande qualità e tanto coraggio. Principalmente nel primo tempo, non era facile giocare così contro l’Inter. Per vincere, dovremo giocare con molta ambizione e con molta attenzione, contro un avversario che ha molta qualità. Vogliono sempre la palla, hanno tanto coraggio. Sarà una partita difficile”.

Quale reparto pensa che abbia maggiormente bisogno di rinforzi?

“Io non voglio parlare di mercato in questo momento. Posso dire che stiamo lavorando insieme per migliorare la squadra, ma non parlo mai di giocatori che non sono qua. Quando arriveranno, ne parleremo. Ora non è importante”.

Continua a pensare che il Campionato se lo giocheranno solo Inter e Juventus o vede una corsa tra diverse squadre, compresa la Roma?

“Continuo a dire che Inter e Juventus sono le squadre che hanno fatto i maggiori investimenti per vincere lo Scudetto. Dopo, ci sono cinque o sei squadre forti, che possono lottare per il Campionato. Tutti noi abbiamo ambizione. Basti vedere quello che sta facendo il Milan: è fantastico. In questo momento, i rossoneri sono dei candidati, come possono essere Napoli o Atalanta. Ma continuo a pensare che i principali siano Juventus e Inter, ossia le squadre che hanno investito di più”.

Il mercato che si è aperto è per la Roma un’opportunità per confermare il terzo posto o per avvicinare Milan e Inter?

“No, è un’opportunità per migliorare la squadra”.

Come sta Spinazzola? Recupera per l’Inter?

“Sta bene, sono fiducioso che per i nerazzurri possa farcela a recuperare”.

La partita con il Crotone può essere quella giusta per rilanciare Perez?

“Carles sta migliorando molto, ha più fiducia. Può essere un calciatore importante per la squadra. È in crescita”.

Quanto è importante occupare gli spazi di mezzo per creare equivoci alla fase difensiva avversaria e arrivare con un tempo di gioco di vantaggio nelle soluzioni offensive?

“È difficile isolare i momenti di una partita, sono tutti importanti e sono legati tra loro. Non posso dire di avere solo il problema di occupare gli spazi di mezzo. È vero che dipende dalla partita, ma per ogni gara c’è una strategia: in una possono essere più importanti gli spazi centrali, in un’altra quelli esterni. Dipende”.

Ci aggiorna sulle condizioni di Mirante e Santon?

“Stanno meglio, stanno recuperando, ma non sono pronti per la gara di domani”.

Quanti margini di crescita ha Karsdorp?

“Molti. Ha imparato molto, offensivamente e difensivamente. E può migliorare in determinati aspetti della partita”.

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado | Deja un comentario

Juventus, le 10 domande che si fanno tutti i tifosi bianconeri

Juventus, le 10 domande che si fanno tutti i tifosi bianconeri

Quando riprende il campionato? Come stanno Rugani, Dybala e Matuidi? Chi comprerà la Juve? Sarri rimarrà in panchina? Ecco le risposte

1. Come stanno Rugani, Matuidi e Dybala, contagiati dal Covid19?
Stanno tutti e tre bene. E tutti e tre sono in attesa del secondo tempone che possa certificarne la completa guarigione (Matuidi è risultato ancora positivo dopo i primi 14 giorni di quarantena). Nessuno ha avuto problemi seri e solo Dybala ha accusato qualche piccolo malessere di respirazione. Nessuno di loro, alla ripresa degli allenamenti, dovrebbe avere problemi, ma nei primi giorni seguiranno comunque un percorso personalizzato sotto il profilo atletico.

2. I giocatori che hanno lasciato l’Italia per tornare nel loro Paese dovranno stare in quarantena per 14 giorni al loro ritorno prima di allenarsi con i compagni?
Molto probabilmente sì. Si tratta di Ronaldo (attualmente a Madeira), Higuain (in Argentina), Khedira (in Germania), Pjanic (in Lussemburgo), Rabiot (in Francia), Szczesny (in Polonia) e i tre brasiliani Douglas Costa, Danilo e Alex Sandro. Per loro la Juventus ha predisposto una camera la J-Hotel, dove potranno restare per due settimane al loro arrivo.

Acquisto maglie calcio personalizzate online,maglia Juventus
2020 personalizzate,per fornire il miglior servizio al prezzo più basso. Benvenuti a questo acquisto.

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado , | Deja un comentario

Juve, Dybala è tornato ad allenarsi in palestra: «Buona Pasqua»

Juve, Dybala è tornato ad allenarsi in palestra:

L’attaccante bianconero pubblica una foto su Instagram mentre fa lavoro atletico dopo la brutta esperienza del Coronavirus

TORINO – Reduce dalla brutta esperienza della positività al Coronavirus, Paulo Dybala è finalmente tornato ad allenarsi, a casa, per ritrovare la forma fisica. Lo ha comunicato lo stesso attaccante argentino della Juventus pubblicando una sua foto su Instagram, in cui lo si vede alle prese con esercizi nella sua palestra privata. “Buona Pasqua a tutti” ha scritto la ‘Joya’ nel suo post. Soltanto un paio di giorni fa Dybala, in una diretta Instagram con Del Piero, aveva raccontato di non aver ancora ripreso il lavoro atletico dopo essere guarito dal Covid-19.

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado | Deja un comentario

Cellino attacca Lotito e Diaconale risponde: «Sei un asino patentato»

Cellino attacca Lotito e Diaconale risponde:

Il portavoce della Lazio replica alle parole del presidente del Brescia: «Hai difficoltà a discutere in modo civile»

«Decisamente stupefacenti, nel senso che suscitano stupore per la loro ingiustificata gravità, le dichiarazioni rilasciate dal presidente del Brescia, Massimo Cellino, in una intervista al quotidiano della propria città, in cui ha aggredito Claudio Lotito, che a suo parere non rappresenterebbe la Lazio visto che del “club è solo il presidente del Comitato di Gestione” e con cui non vuole neppure parlare visto che “io ascolto solo chi è degno di essere ascoltato”. 

“Raglio d’asino – ha detto testualmente – non giunge in Paradiso”. Inizia così la risposta sul consueto «Taccuino biancoceleste» di Arturo Diaconale, portavoce della Lazio, a Cellino, che ha attaccato Lotito.

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado | Deja un comentario

Lukaku: «Lasciare l’Inter? Assolutamente no»

Lukaku:

L’attaccante belga, rientrato a Milano, si concede una lunga diretta Istagram tra il serio e lo scherzoso: «Brozovic! Sei brutto e hai i capelli da pornostar»

MILANO – Romelu Lukaku dà spettacolo su Instagram con una lunga diretta che mette buon umore. L’attaccante dell’Inter, rientrato a Milano dal suo Belgio, ha dovuto rintuzzare anche l’incursione del compagno di squadra Marcelo Brozovic, che l’ha stuzzicato definendolo “brutto”. “Marcelo, tu sei più brutto di me – la replica scherzosa di Lukaku – con quei capelli poi sembri una pornostar. E non mi piaci, quindi torna coi capelli di prima«. Il bomber belga poi, più serio, ha detto al croato: «Sei uno dei migliori«.

Publicado en Sin clasificar | Etiquetado | Deja un comentario